From the daily archives: sabato, gennaio 13, 2018

Lo S&P 500  ha chiuso la seduta a 2.786 punti, registrando un +0,67%.

Il bilancio settimanale è pari ad un +1,57%.

Grafico:

S&P 500 – Base trimestrale – Scala logaritmica

Valuteremo a fine trimestre l’attendibilità della forchetta grafica, osservando se i prezzi, dopo l’attuale sforamento della parallela superiore, dimostreranno o meno di riconoscerla come resistenza.

Seppur in un contesto tiratissimo, si evidenzia un trend indiscutibilmente rialzista e l’assenza di segnali di stop/inversione.

Segnale di stop cui assisteremo con la violazione dei minimi di Dicembre (2.605 punti).

Al rialzo, invece, si segnala come riferimento grafico di rilievo il punto pivot annuale R1 (2.829 punti), ormai a pochi passi.

A fine anno, facendo riferimento alla strategia market neutral (Long S&P 500 e Short Ftse Mib), scrissi quanto segue:

“Per quanto attualmente i margini di apprezzamento restino elevati e non si avvertano segnali contrari, tra le varie ipotesi di gestione dell’operazione, rientra anche quella di liquidare una parte della strategia (mantenendo comunque le proporzioni 50 e 50 tra il long e lo short) per monetizzare parte del guadagno e poter lasciar correre serenamente la parte rimanente.

Tale tipo di gestione ci evita di dover registrare in futuro una performance complessiva negativa nel caso in cui le cose dovessero volgere diversamente da quanto atteso.”.

Alla luce delle ultime due settimane (favorevoli al Ftse Mib), tale accorgimento s’è rivelato proficuo.

Ma, al di là di quel che poi è successo, tale gestione della posizione è finanziariamente corretta a prescindere, poichè consente di proteggere parte dei profitti e di lasciar correre serenamente la parte rimanente nel portafoglio, impostando uno stop loss in linea con l’area di supporto evidenziata:

Rapporto S&P / FTSE MIB

Per quanto in presenza di una strategia e di una gestione della posizione chiara abbiano poca importanza le opinioni personali, ritengo probabile che nel medio periodo lo S&P 500 tornerà a sovraperformare rispetto al nostro indice.

Ad ogni modo, ripeto, il comportamento migliore è quello che rispetta la strategia.

Riccardo Fracasso

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.