From the daily archives: sabato, Giu 2, 2018

Lo S&P 500  ha chiuso la seduta a 2.734 punti, registrando un +1,08%.

Il bilancio settimanale è pari ad un +0,49%.

Maggio si conclude con un +1,08%.

Grafico:

S&P 500 – mm 200 gg

Restano invariati i riferimenti grafici:

il cedimento dei minimi di Febbraio (2.532 punti) ripristinerebbe l’ondata ribassista di inizio anno ma, già la rottura della media mobile a 200 giorni (che attualmente transita a 2.639 punti) rappresenterebbe un preallarme molto significativo.

Fino ad allora restano intatte le possibilità di nuovi allunghi.

Si segnala, comunque, l’ingresso in Giugno:

S&P 500 – Stagionalità sfavorevole

Se in linea generale per le borse occidentali la stagionalità sfavorevole ha inizio a Maggio, per quella americana i veri problemi solitamente si manifestano a partire da Giugno.

Maggio mese ricco per la nostra strategia market neutral, se si considera il +1,08% dello S&P 500 col -9,15 del Ftse Mib:

S&P 500 / FTSE MIB

Fa ancora una volta buona guardia l’area di supporto presso cui abbiamo costruito la strategia.

Riccardo Fracasso

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.