Il Ftse Mib  ha chiuso la seduta a 23.969 punti, registrando un +1,11%.

Il bilancio settimanale è pari ad un -0,71%.

Quadro sostanzialmente invariato per il nostro indice che, ancora una volta, da una parte lateralizza in prossimità dell’area di resistenza 24.500 punti e dall’altra non rompe la parallela inferiore della forchetta rialzista.

Col passare del tempo i prezzi dovranno prendere una direzione.

Seppur sia bene non anticipare i segnali, attualmente la direzione più probabile è quella ribassista alla luce della minor forza del comparto bancario (-3,45% settimanale), tra cui Unicredit (-5,37%), che è un buon riferimento per il nostro mercato.

Si osservi come in entrambi i grafici si stia delineando una falsa rottura dei rispettivi massimi del 2019, aspetto evidentemente negativo.

Riccardo Fracasso

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.