Lo S&P 500  ha chiuso la seduta a 4.432 punti, registrando un -0,91%.

Il bilancio settimanale è pari a un -0,57%.

Solitamente, una conferma di una impostazione ribassista è rappresentata dalla perdita di forza relativa.

Importante, in tal senso, il rapporto tra S&P 500 e il tresury a 10 anni:

Nelle ultime settimane abbiamo assistito a un cenno di indebolimento da parte del listino azionario; indebolimento che deve trovare conferma affinché noi gli si possa attribuire una certa importanza.

Andiamo a osservare la situazione del decennale americano:

I prezzi hanno raggiunto area 132,50-133 in cui convergono:

  • ritracciamento di Fibonacci del 38,2% del vettore A-B;
  • media mobile a 200 giorni.

Area che, peraltro, in agosto ha respinto le discese in due occasioni.

L’analisi ci suggerisce di considerare la possibilità di una tenuta di tale soglia di supporto e di una risalita del tresury.

In tal caso, e se la borsa americana dovesse proseguire la lieve discesa in corso, si accentuerebbe la recente perdita di forza dello S&P 500 nei confronti del decennale.

Riccardo Fracasso

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.