Currently viewing the category: "S&P500"

Ritengo utile anticipare la consueta analisi settimanale dello S&P 500.

La scorsa settimana:

” Tra le ipotesi invito a verificare quella di una nuova pressione della media mobile a 200 giorni (area che praticamente può già considerarsi raggiunta) senza una rottura convinta. “

S&P 500

Si osservi come il listino americano abbia effettivamente raggiunto l’area intorno alla media mobile a 200 giorni.

Circa un mese fa, esaminando Apple, una felice intuizione:

” Si osservi come Apple negli anni abbia dimostrato grande rispetto per la media mobile a 50 mesi.

Tale media, infatti, ha respinto le violente pressioni ribassiste nel 2008-2009, nel 2013 e nel 2016.

In tutti i precedenti l’RSI a 14 mesi ha toccato un minimo tra 40 e 44.

Ciò premesso, si noti dal grafico come la forte discesa del colosso americano abbia portato i prezzi proprio a contatto dell’area intorno alla media mobile a 50 mesi e l’RSI a 44.

Senza azzardare previsioni, la tenuta di tale area dovrebbe anticipare un buon rimbalzo (ripeto, rimbalzo), mentre il cedimento un ulteriore accelerazione ribassista.

Il tutto, ovviamente, avrebbe riflessi sulla borsa americana.”

APPLE

Ancora una volta il contatto con la media mobile a 50 mesi ha favorito un recupero, recupero che ha effettivamente avuto riflessi positivi sulla borsa americana.

Il rimbalzo di Apple ha raggiunto l’area di ritracciamento del 38,2% di Fibonacci della discesa A-B:

E’ quindi attualmente presente un interessante allineamento grafico che accomuna lo S&P 500 ed Apple (entrambi hanno raggiunto importanti resistenze), allineamento che avvalora i singoli contesti.

Non escludo ulteriore pressione nelle prossime sedute.

Tuttavia, pur con la ferma convinzione di non conoscere il futuro, ritengo che questa possa essere valutata come una generosa occasione per liquidare eventuali posizioni long in portafoglio.

Il rimbalzo ha raggiunto aree di resistenze che difficilmente potrà superare in modo definitivo.

Riccardo Fracasso

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.