Il seguente grafico a nido d’ape evidenzia i 3 cicli, distinti per colore, vissuti dal mercato residenziale italiano dal 1978 ad oggi; ogni ciclo è composto dal rialzo e dal ribasso dei prezzi.
 
 
Dal grafico si evince che ogni passata correzione è stata preceduta da qualche anno di calo delle compravendite; considerato il calo di negoziazioni iniziato nel 2006 c’è da attendersi un accelerazione del calo iniziato solo da qualche mese, mentre negli Stati Uniti è in atto già da diversi anni.
 
Il tratto rosso rappresenta la previsione di CESFIM (centro studi autore del grafico) per l’anno in corso e per il 2012 di un ulteriore calo delle compravendite e una vistosa discesa dei prezzi.
Pertanto, non è poi così vero che il mattone è sempre un investimento sicuro.
 
Inoltre, poiché la storia insegna che una crisi immobiliare anticipa quasi sempre una crisi del sistema bancario, quanto detto aumenta le probabilità di notevoli turbolenze per i nostri istituti, che nel nostro listino hanno un peso assai elevato.
 
Riccardo Fracasso
 
Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.