From the monthly archives: agosto 2018

Il Ftse Mib  ha chiuso la seduta a 20.269 punti, registrando un -1,10%.

Il bilancio settimanale è pari ad un -2,28%.

Agosto si conclude con un -8,76%.

Il 17 Agosto:

“Un target credibile (non necessariamente quello conclusivo) è rappresentato dall’area intorno alla parallela inferiore della forchetta rialzista di lungo termine A-B-C, che attualmente transita a 19.700 punti (a Settembre a 19.900).

Area rafforzata dalla convergenza del ritracciamento di Fibonacci del 50% del rialzo C-D (19.780 punti).

In buona sostanza, l’area 19.700-19.900 rappresenta un livello grafico di particolare rilevanza.”.

Concluso Agosto ritengo utile osservare il grafico su base mensile:

FTSE MIB

Si osservi come il calo di Agosto abbia avvicinato notevolmente i prezzi all’area 19.700-19.900 punti.

Il trend primario resta positivo e governato dalla forchetta rialzista A-B-C.

Una strategia che il più delle volte ha successo è quella, in presenza di un trend rialzista, di acquistare sulle correzioni.

In queste occasioni l’investitore può assumere un atteggiamento più o meno aggressivo, attendendo o meno l’effettiva tenuta dell’area di supporto.

Giusto comunque evidenziare un contesto attualmente poco rassicurante:

  • debolezza in termini di forza relativa da parte del nostro indice rispetto agli altri listini (ad Agosto, a fronte del nostro -8,76%,  il DAX ha perso il -3,45%, lo S&P 500 si appresta a chiudere addirittura in guadagno);
  • la debolezza del settore bancario (-17,05%);
  • l’allargamento dello spread.

Nella serata, a mercati chiusi, Fitch esprimerà il proprio giudizio sull’Italia: l’ipotesi più probabile è quella del mantenimento dell’attuale rating (BBB), ma con la modifica dell’outlook da stabile a negativo.

Riccardo Fracasso

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.