Oggi, l’indice sulla fiducia dei costruttori americani di Luglio, (National Association of Home Builders), nella sua pubblicazione mensile, ha raggiunto i 15 punti, (contro i 14 che ci si aspettava…).
Dopo la caduta di Giugno, quando l’indice aveva raggiunto quota 13 dai 16 di maggio, questa rimonta, sembra dare qualche speranza per un prossimo recupero.
Tuttavia permane lo scetticismo degli operatori, poiché le case che vengono messe sul mercato dalle aste fallimentari, hanno prezzi molto bassi rispetto alle case nuove che in qualche caso sono vendute sotto il prezzo di costo.
 

Per saperne di piu’ sull’indice HMI clicca qui

Federico Ferro

Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.