Secondo alcune anticipazioni di un’intervista rilasciata al settimanale tedesco Die Zeit, Mario Draghi ha affermato che i tedeschi devono capire che uno dei mandati perseguiti dalla BCE è quello della stabilità dei prezzi.

Il presidente della BCE ha inoltre affermato che la Banca Centrale Europea è pronta ad acquistare i titoli di Stato e che esistono diversi modi per farlo, ma non infiniti.

“Il rischio di una deflazione è ancora basso, ma maggiore di un anno fa”  e “l’inflazione è più facile da contrastare da una banca centrale”.

La BCE deve “deve mantenere tassi d’interesse bassi e lavorare per una politica monetaria espansiva che accompagni la crescita”.

A tali dichiarazioni si somma il giudizio preliminare positivo che la Corte di Giustizia europea ha nel frattempo espresso in merito alla legalità degli acquisti di bond previsti dal programma Omt, anche se la decisione definitiva sarà pubblicata entro qualche mese.

Sono aspetti che avvicinano l’attuazione del QE da parte della BCE.

Riccardo Fracasso

Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.